Tempi cupi

Pericolosi parassiti #1, dicembre 2011 ©

Pericolosi parassiti #2, dicembre 2011 ©

Pericolosi parassiti #3, dicembre 2011 ©

[…] Tra le più pericolose ricordiamo:
– Criptococcosi: normalmente l’infezione parte dai polmoni e si diffonde attraverso il sistema circolatorio in tutte le parti del corpo. Le infezioni dell’encefalo e delle meningi, soprattutto nei bambini, causano di solito la morte.
– Istoplasmosi: può presentarsi come un’infezione acuta o cronica, localizzata o disseminata. del sistema immunitario. Clinica- mente può essere confusa tra le altre con la tubercolosi; la maggior parte delle infezioni regredisce spontaneamente, ma i casi fulminanti sono mortali.
– Ornitosi: questa malattia presenta i caratteri di una setticemia infettiva e di una polmonite atipica; la trasmissione della malattia avviene per via aerea, respirando polvere di sterco di colombo. L’esito è mortale per le forme polmonari.
– Salmonellosi: esistono centinaia tipi di Salmonella, tra le quali la Salmonella Typhi che causa febbre tifoide e moltissime altre responsabili di innumerevoli gastro-enteriti e setticemie.
Le malattie sopra elencate e sommariamente descritte sono le più pericolose, e i loro agenti patogeni vengono trovati negli escrementi dei piccioni. Spesso non è necessario il contatto diretto: il vento, gli aspiratori, i ventilatori possono trasportare la polvere infetta delle deiezioni secche negli appartamenti, nei ristoranti, negli uffici, negli ospedali, nelle scuole, ecc., contaminando gli alimenti, gli utensili da cucina, la biancheria, ecc. ed innescando i processi infettivi.
È proprio il caso di affermare che questi simpatici volatili stanno bene ovunque, ma non vicino alle nostre case e tanto meno dentro di esse, per cui un controllo accurato del piccione è doveroso dal punto di vista igienico in primo luogo e per la salvaguardia del patrimonio monumentale, ridotto per buona parte in condizioni disastrose per causa loro.
Nell’iniziare una campagna di controllo sui volatili molesti bisogna tenere presente l’aspetto giuridico che li riguarda: essi sono secondo la legge n. 968 del 27/12/1972 ‘bene ambientale” e “patrimonio indisponibile dello Stato”. In pratica, senza permesso delle autorità competenti (USL) questi uccelli non possono essere né catturati, né sterilizzati e tanto meno avvelenati o sterminati […]
Ermes Disinfestazioni

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...